FANDOM


Eva Sinclair era una potente e pericolosa strega del Quartiere Francese, preparata appositamente da Kol Mikaelson per ospitare il corpo della sorella Rebekah Mikaelson. Nonostante questo però, quando lo spirito di Rebekah venne trasferito nel suo corpo, la vampira originale non sapeva che al momento la strega fosse prigioniera nel Fauline Cottage, dove le streghe corrotte dalla loro stessa magia vengono portate per essere curate.

Eva era la moglie di Vincent, ed è considerata una criminale nella comunità magica, dato che rapiva i giovani ragazzi del quartiere francese per attingere potere da loro e aumentare la forza della sua magia. Quando Rebekah prese controllo del suo corpo, Eva lottava costantemente per impedire alla vampira di riuscirci, e lottava per essere di nuovo libera. Eva riesce a riprendere il controllo del suo corpo e cerca di completare il Rito dei Nove, che prevede il sacrificio di nove streghe, ciascuno da ogni comunità di streghe, tra cui Davina Claire, Josephine LaRue e sette giovani streghe, per poter ottenere un immenso potere, ma viene fermata da Vincent.

Eva muore spiritualmente quando Freya Mikaelson, grazie ad Elijah Mikaelson e Klaus, fa un incantesimo che permette a Marcel e Vincent di entrare nella sua mente, dove Rebekah la uccide. Eva, spiritualmente, è morta e Rebekah è l'unica anima presente nel suo corpo, questo la rende quindi in grado di controllare il corpo senza ostacoli. Quando Klaus soggioga Marcel ad uccidere Rebekah, affinché la sorella torni nel suo corpo originale per aiutarlo a sconfiggere la zia Dahlia, la vampira è costretta a suicidarsi, sgozzandosi. Quando la minaccia di Dahlia viene superata, Freya cura il corpo di Eva, in modo che Rebekah possa tornare ad abitarlo per trovare un modo per riportare in vita il fratello Kol. Quando Aya uccide Rebekah, il cui spirito si trovava ancora nel corpo della strega, l'Originale fa ritorno nel suo corpo.

Biografia

Eva era una giovane strega prodigio, conosciuta in tutta la comunità di New Orleans per le sue eccezionali abilità, che Josephine LaRue, definisce al pari di quelle di Vincent Griffith. I due sono innamorati, e tempo dopo si sposano.

Poco dopo Vincent si trova in salotto in compagnia di Eva Sinclair, sua moglie, felicissimo per la sua gravidanza. La donna, per assicurare un futuro al proprio bambino, desidera lasciare New Orleans per via dell’odio di Marcel nei confronti delle streghe, ma il marito vuole rimanere. Vincent però le chiede sei mesi di tempo per sistemare le cose. Da bambino il Quartiere Francese era stato da sempre il miglior luogo dove crescere una strega e Vincent ha intenzione di riportarlo alla sua vecchia gloria, confidando ad Eva che si occuperà egli stesso di Marcel. L'uomo stai infatti creando degli incantesimi, basati su un tipo di magia mai conosciuta prima d'oggi. Vincent inizia ad utilizzare quegli incantesimi, facendosi trasportare dal grande potere che ne deriva. Trattandosi di magia sacrificale, Vincent inizia ad immolare dei ratti e dei serpenti, ma nessun sacrificio sembra avere effetto. Eva, dunque, chiede di partecipare ai rituali del marito e, poichè necessario un sacrificio, lei uccide il proprio canarino domestico, poiché l’offerta doveva avere un significato. Dopo di che i due giungono le mani e iniziano a pronunciare l'incantesimo. Con successo, una forza misteriosa pervade la camera, mentre delle ombre di serpenti attraversano indisturbate le pareti.

Man mano che i due approfondiscono lo studio di questo nuovo tipo di magia però, Eva viene corrotta dalla forza oscura che ne deriva. Vincent aiutato da altri stregoni, cerca di curare la moglie a guarire dalle sue possessioni per liberarle la mente da tutta quella oscurità. Però non c'era niente da fare, Eva non era posseduta da un demone, era diventata ella stessa un demone. Per la sicurezza dell'intera comunità venne in questo modo esiliata, e Vincent non seppe mai che fine avesse fatto il loro bambino.

Eva è adesso considerata una criminale nella comunità magica, dato che rapiva i giovani ragazzi del quartiere francese per attingere potere da loro e aumentare la forza della sua magia. Eva viene così internata nel Cottage Fauline, dove le streghe corrotte dalla loro stessa magia vengono portate per essere curate.

A un certo punto della sua vita, Eva venne ritrovata da Kol Mikaelson, il quale la preparò in segreto per ospitare lo spirito della sorella Rebekah, come fosse un contenitore. Quando Elijah e Klaus non riescono a fermare in tempo la madre, Eva viene posseduta definitivamente dallo spirito di Rebekah, completando la possessione.

The Originals

Rebekah viene attaccata in un mercato di streghe da due stregoni, ma Marcel, che l'ha riconosciuta comunque, la salva. Rebekah capisce che gli stregoni non volevano lei, ma la strega di cui ha preso possesso e che la ragione dev'essere connessa al motivo per cui era stata rinchiusa nella villa Fauline. Marcel chiede aiuto ad uno stregone, Ruben, mentre consiglia ad Elijah di chiedere informazioni a Josephine LaRue, un'anziana e ricca strega che finanzia il manicomio Fauline. Ruben a Marcel e Rebekah e contemporaneamente Josephine a Marcel e Gia, iniziano rivelare la vera identità del corpo di cui Rebekah ha preso possesso. Si tratta di Eva Sinclair, una donna che rapì e uccise giovani innocenti streghe e stregoni per accrescere il suo potere.

Rebekah, che ha passato la notte a casa di Marcel, viene svegliata da un incubo e scopre che all'esterno si sono riuniti molti stregoni, capeggiati da Josephine, i quali accusano Eva, la strega di cui Rebekah abita il corpo, di aver rapito i loro figli. Marcel ed Elijah prendono le sue difese promettendo che troveranno il responsabile e rivelando che al momento è Rebekah a possedere quel corpo, anche se in effetti è stata proprio Eva a rapire quei ragazzi perché ogni tanto per brevi periodi riesce a riprendere il controllo del suo corpo. Rebekah viene condotta da Vincent, il quale confessa che Eva è sua moglie. Eva continua a tratti a riprendere il controllo del suo corpo, e nei momenti in cui lo fa rapisce e nasconde i giovani stregoni di New Orleans per canalizzare il loro potere, e tra essi c'è anche Davina.

Eva prende nuovamente il sopravvento su Rebekah e aggredisce Marcel, poi, nella villa dei Mikaelson, cerca di rapire Hope, ma Hayley e Klaus riescono a fermarla, dunque scappa. Marcel va da Vincent e gli chiede più informazioni riguardo Eva, lo stregone la conobbe quando erano molto giovani, poi si sposarono, ma lei iniziò a rapire i bambini delle congreghe del quartiere francese, quando lo scoprì si vide costretto a fermarla. Klaus chiede a Freya di aiutarlo a sconfiggere Eva, dato che ha bisogno di una strega molto potente. Vincent e Marcel trovano Eva, la quale provoca Marcel dicendogli che ha rapito Davina, il vampiro, mosso dalla rabbia, obbliga la strega con le cattive a dirgli dove l'ha nascosta, ma Vincent prova a convincere Marcel a lasciare a lui il compito di convincere la moglie a confessare. Eva spiega al marito che i vampiri sono un pericolo per la comunità magica, è per questo che rapì quei bambini, per ottenere un potere così forte da contrastarli, persino superiore a quello del raccolto, infatti Eva vuole diventare la regina delle nove congreghe, e per farlo ha bisogno di un membro di ciascuna di esse, preferibilmente ragazzi giovani, dato che in loro il potere magico è più puro. Eva spiega che le streghe catturate sono vive e che non ha bisogno di ucciderle, ma solo di prendere un po' del loro potere per il rituale. Vincent alla fine sostiene la moglie, e con la sua magia mette Marcel al tappeto, e poi scappa via con Eva.

Dopo aver trovato Eva, Freya usa l'incantesimo datogli da Esther, che prevede come ancora Elijah, in questo modo Marcel e Vincent potranno entrare nella mente di Eva e salvare Rebekah, ma l'incantesimo non sarà facile dato che l'energia psichica di Eva, e la sua magia, ora sono collegate con quelle di Davina, Josephine e delle altre streghe da lei catturate. Freya dà a Vincent un coltello che lui porterà con sé, grazie alla magia di Freya, nel suo viaggio psichico all'interno della mente della moglie, così ucciderà il suo spirito. Vincent e Marcel entrano nella mente di Eva, ma lei ha la meglio su di loro, inoltre Freya fatica a mantenere in piedi l'incantesimo, ma poi arriva pure Klaus, che dà alla sorella il permesso di attingere forza anche da lui per salvare la sorella, infine Rebekah, nella mente di Eva, usando il coltello di Vincent, uccide lo spirito di Eva. Rebekah si risveglia e ora è lei ad avere il pieno possesso del corpo di Eva, anche le altre streghe si risvegliano, tra cui Davina, che Marcel abbraccia. Tornata alla villa di famiglia, Rebekah parla con Klaus e gli dice che non può tornare ancora nel suo vero corpo, perché ora la linfa vitale del corpo di Eva, che ora è animato solo dallo spirito di Rebekah, è collegata a quella di Davina e degli altri stregoni che Eva aveva rapito, e se lei tornasse nel suo vero corpo, loro morirebbero, inoltre ha bisogno di essere ancora una strega per riportare in vita Kol.

Kinney, che aveva preso parte al funerale di Camille, va a bere con Vincent e gli chiede come abbia fatto Camille a morire dato che le cause della sua morte sono troppo misteriose, alla fine Vincent confessa all'amico dell'esistenza del soprannaturale, poi gli fa vedere un oggetto magico che apparteneva alla sua defunta moglie Eva Sinclair, un Dépôt D'argent, capace di convogliare ogni tipo di potere oscuro, ciò che Vincent vuole e usarlo per recidere tutti i collegamenti tra il mondo dei vivi e gli Antenati, che senza nessuna pietà hanno sancito le morti di Camille e Davina tramite Lucien e Kol, non potranno più fare del male a nessuno.

In un flashback, Vincent si trova in salotto in compagnia di Eva Sinclair, sua moglie, felicissimo per la sua gravidanza. La donna, per assicurare un futuro al proprio bambino, desidera lasciare New Orleans per via dell’odio di Marcel nei confronti delle streghe, ma il marito vuole rimanere. Vincent però le chiede sei mesi di tempo per sistemare le cose. Da bambino il Quartiere Francese era stato da sempre il miglior luogo dove crescere una strega e Vincent ha intenzione di riportarlo alla sua vecchia gloria, confidando ad Eva che si occuperà egli stesso di Marcel. L'uomo stai infatti creando degli incantesimi, basati su un tipo di magia mai conosciuta prima d'oggi. Vincent inizia ad utilizzare quegli incantesimi, facendosi trasportare dal grande potere che ne deriva. Trattandosi di magia sacrificale, Vincent inizia ad immolare dei ratti e dei serpenti, ma nessun sacrificio sembra avere effetto. Eva, dunque, chiede di partecipare ai rituali del marito e, poichè necessario un sacrificio, lei uccide il proprio canarino domestico, poiché l’offerta doveva avere un significato. Dopo di che i due giungono le mani e iniziano a pronunciare l'incantesimo. Con successo, una forza misteriosa pervade la camera, mentre delle ombre di serpenti attraversano indisturbate le pareti.

In un flashback, Vincent aiutato da altri stregoni, cerca di curare la moglie a guarire dalle sue possessioni per liberarle la mente da tutta quella oscurità. Però non c'era niente da fare, Eva non era posseduta da un demone, era diventata ella stessa un demone. Per la sicurezza dell'intera comunità venne in questo modo esiliata, e Vincent non seppe mai che fine avesse fatto il loro bambino.

Aspetto

Personalità

Relazioni

Poteri e Abilità

Vedi altro

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.