FANDOM


Icona - TVD 3Icona - TO 1Icona - TO 2



Mikael Mikaelson è un vampiro originale, marito di Esther e padre di Elijah Mikaelson, Rebekah Mikaelson, Kol Mikaelson, Finn Mikaelson e Henrik Mikaelson e patrigno di Niklaus Mikaelson.

Mikael dopo la morte della sua figlia Primogenita,Freya (così gli fece credere Esther) nel vecchio mondo, emigrarono nel Nuovo Mondo dove il suo figlio minore venne ucciso da un lupo. Decise di rendere tutti i suoi figli vampiri, compreso se stesso.

Per secoli diede la caccia a Klaus, a New Orleans, Chicago e Mystic Falls, dove trovò la morte per mano di Klaus.

Mikael (Elder Futhark: ᛗᛁᚲᚨᛖᛚ) è stato un personaggio ricorrente e un antagonista principale nella seconda stagione di The Originals. È apparso nella prima stagione tramite flashback e alla fine è stato riportato in vita. Mikael è apparso anche come personaggio ricorrente nella terza stagione di The Vampire Diaries. Era un vampiro originale e un potente cacciatore di vampiri. Mikael è il padre degli Originali e il padre della razza vampira nel suo insieme. Mikael è la ragione per cui i vampiri sono nati, è stata una sua idea quella di trasformare i suoi figli e se stesso in immortali con superpoteri superiori ai lupi mannari, dove potevano quindi generare più del loro genere come normali vampiri. Come padre dei Vampiri originali, era il più vecchio e uno dei più potenti vampiri nell'universo TVD / TO.

Mikael era il marito di Ester. Era il padre di Freya, Finn, Elia, Kol, Rebekah e Henrik. Era il nonno di un nipote senza nome. Mikael era anche il patrigno di Niklaus Mikaelson e il nonno di Hope Mikaelson e il cognato di Dahlia.

Mikael era considerato il più forte vampiro esistente, a causa della sua forza superiore di essere umano rispetto ai suoi figli. Aveva una relazione antagonista con il suo figliastro, Klaus, poiché era il figlio di un lupo mannaro di nome Ansel. Negli anni '90, Mikael fu prosciugato e sepolto da Abby Bennett Wilson quando arrivò in città in cerca della bambina doppelgänger, Elena Gilbert. Tuttavia, in The Reckoning, è stato ripreso da Katerina Petrova e Jeremy Gilbert. Quindi cercò Damon e Stefan Salvatore e formò un piano con loro per uccidere Klaus. Tuttavia, in Homecoming, Mikael è stato ucciso da Klaus a causa dell'interferenza di Stefan.

Mikael è stato successivamente visto nella prima stagione di The Originals durante A Closer Walk With Thee, quando è apparso per la prima volta come un fantasma per attaccare Hayley Marshall sull'altro lato, e di nuovo per parlare con Davina Claire. Alla fine la convinse a resuscitarlo offrendosi di aiutarla a uccidere Klaus. In Dalla culla alla tomba, Mikael è stata resuscitata con successo da Davina, ma non senza conseguenze; Alla fine Davina usò il Bracciale dell'Obbedienza per assicurarsi che fosse sempre sotto il suo controllo. Nella seconda stagione, Kol ha usato la sua conoscenza della magia e del braccialetto, come ha fatto inventare il braccialetto in primo luogo, per sillabare il braccialetto di Davina, permettendo a Mikael di continuare la sua missione per uccidere Klaus. Dopo aver picchettato con successo e quasi ucciso Klaus, ha finito per superare in numero l'arrivo degli alleati di Klaus, costringendolo a fuggire da una rissa con il suo figliastro per la prima volta. Alla fine formò un'alleanza con sua moglie Esther e un resuscitato Finn e giurò di non fermarsi davanti a nulla per uccidere Klaus. Tuttavia, Finn usò la magia sacrificale per essiccare sia Mikael che Esther in modo da poter incanalare il loro potere per se stesso.

Mikael fu rianimato dalla figlia Freya da tempo perduta, riunendo una Mikael felice con il bambino che pensava di aver perso. Hanno formato un'alleanza per uccidere Dahlia, che rappresenta una minaccia per Freya e Hope. Mikael, dopo che una squadra fallita con i suoi figli contro Dahlia, fu giustiziato da Klaus per la seconda volta, al fine di procurarsi la cenere vichinga, il cadavere di Mikael si sarebbe lasciato alle spalle, per creare un'altra arma contro Dahlia, tutta di fronte a Freya, che devastò sua.


Mikael era il patriarca della famiglia Mikaelson.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.